Come fare Media Education in classe

Faremedia education, non significa solo lavorare con un mezzo nuovo, bensì entrare dentro al sistema dei media per poterne cogliere gli aspetti culturali, sociali e formativi.

In un sistema come quello scolastico, l’introduzione della media education parte dalla considerazione del fatto che i media, oggi, fanno parte dellesperienza dei ragazzi e occupano gran parte della vita di adolescenti e ragazzi, danno spazio alle loro fantasie, sollecitano le loro emozioni più profonde, impongono stili di vita; chi si occupa di educazione non può dunque trascurare il ruolo dei media nella formazione della coscienza dei discenti.

Secondo la definizione che ne dà Pier Cesare Rivoltella, i media possono e devono diventare una risorsa per l’intervento formativo e le leggi in materia scolastica degli ultimi anni hanno offerto le prime indicazioni per lo sviluppo di un curriculo trasversale di educazione ai media.

Un intervento di media education deve avere una progettualità educativa condivisa: elaborare percorsi formativi che permettano ai ragazzi di diventare utilizzatori responsabili e consapevoli dei media, in grado di potersi esprimere in modo creativo attraverso di essi e di utilizzarli per risolvere nuove problematiche.

Le strategie da utilizzare in tali azioni sono quelle centrate sull’esperienza dei ragazzi:attività di ricerca esplorativa per scoperta e momenti di discussione e confronto tra pari, ricorrendo anche all

apprendimento cooperativo (il tanto discusso “cooperative learning”).

A tali azioni va affiancata una esperienza attiva, ad esempio un’attività di progettazione e realizzazione di un prodotto,ad esempio un ipertesto, untelegiornale d’istitutoo altro prodotto multimediale, che possa permettere ai ragazzi di usare i media in modo creativo.

Introdurre l’educazione ai media a scuola edunque un processo che richiede particolare attenzione affinchè sia possibile far interagire la cultura tradizionale scolastica (basata sull’analisi, la logica sequenziale, il rapporto prima-dopo) con il mondo dei media, dove invece le informazioni sono fatte da frammenti, si basano sultutto e subitoe sono emozionalmente coinvolgenti.

Una risposta a “Come fare Media Education in classe”

  1. Sono d’accordo con quanto hai scritto. L’argomento è interessante e meriterebbe qualche approfondimento. Ad esempio, siamo proprio sicuri che di “apprendimento cooperativo” si discuta tanto? A me sembra che se ne parli poco o niente…
    con simpatia
    M

I commenti sono chiusi